Solidarietà ed amicizia con il popolo Sarawi

Sede legale: via Poggio della Torre 58, 00066 Manziana (Roma) Tel. 06 9963129 Cell. 3490746407 email:saharawi@asaps-saharawi.it
 

Sito web: http://www.asaps-saharawi.it

Mail: asaps@asaps-saharawi.it

Progetto 2012

Un’oasi nel deserto

Sostegno a distanza famiglie Saharawi

 

Diamo un concreto aiuto alle famiglie Saharawi che dal 1975 vivono nei campi profughi nel deserto del Sahara algerino sostenuti soltanto da aiuti umanitari. Attualmente le famiglie aiutate sono più di 90 ma sono ancora poche, su una popolazione di c.a. 200.000 persone in costante aumento.

Obiettivi
 Dare sostegno economico alle famiglie
 Stabilire un legame diretto tra le famiglie italiane e Saharawi
 Promuovere la conoscenza della causa Saharawi
Adesioni
 Tutti possono aderire gli aderenti riceveranno la tessera sostenitore A.S.A.P.S
 Si invia la scheda di adesione compilata (tramite e-mail o fax) e ci si impegna a versare la quota mensile di 20 euro, a partire dal mese di gennaio fino a dicembre
Versamenti
 È possibile effettuarli in più soluzioni: mensili, semestrali o annuali come illustrato nella scheda di adesione
 I versamenti possono essere effettuati presso tutti gli uffici postali, con c/c postale:
c/c n. 19624006 intestato a;
Associazione Solidarietà e Amicizia Popolo Saharawi Enzo Mazzarini
Via Poggio della Torre 24/b 00066 Manziana (Rm)
Oppure con bonifico postale;
IBAN: IT-40-Z-07601-03200-000019624006
Consegna
 La quota annuale a favore della famiglia sarà consegnata dai volontari dell’ASAPS direttamente nelle mani del capo famiglia
 Non ci sono intermediari che agiscono per conto dell’associazione
Periodicità
 Una volta all’anno nel mese di dicembre i volontari dell’associazione si recheranno nei campi profughi per effettuare la consegna delle quote annuali versate
Identificazione delle famiglie
 Le autorità Saharawi identificheranno le famiglie più bisognose e presenteranno la lista ai responsabili dell’ASAPS
Documentazione
 In occasione dei viaggi nei campi, ogni anno verrà prodotta una documentazione fotografica e video dell’avvenuta consegna dei sostegni, che sarà data alla famiglia affidataria italiana
Corrispondenza
 In occasione dei viaggi sarà possibile inviare corrispondenza e foto alla famiglia Saharawi (non esiste servizio postale)
Visite
 Ai viaggi possono partecipare anche rappresentanti delle famiglie affidatarie per vivere in prima persona questo progetto di solidarietà
Scheda di adesione
Un’oasi nel deserto
Sostegno a distanza famiglie Saharawi
Nome:
Cognome:
Città di residenza:
Via:
Cap:
Telefono:
Cellulare:
Fax:
e-mail:
Professione:
Modalità di pagamento scelta: Mensile 20 € – Semestrale 120 € – Annuale (entro novembre) 240 €
Data ……………………………
Firma ……………………………………….
N.B.
L’ASAPS si impegna a non rilasciare ad alcun soggetto pubblico e privato i dati raccolti in ottemperanza alla legge sulla privacy.

“Piccoli Ambasciatori di Pace 2012”
La finalità del Programma “Piccoli Ambasciatori di Pace” è di realizzare sul territorio nazionale italiano l’accoglienza estiva, nei mesi di luglio ed agosto, di bambini e bambine provenienti dai campi profughi saharawi e permettere loro di essere testimoni della causa del proprio popolo.
Gli obiettivi principali del Programma sono:
1) Consentire ai bambini saharawi accolti in Italia:
· un’apertura sul mondo esterno e su una cultura nuova e diversa;
· una estate di riposo e svago e un clima più favorevole;
· un controllo accurato dello stato di salute (esteso anche ai loro accompagnatori);
· attività ricreative, culturali, sportive e artistiche.
Centro di educazione e integrazione
Villaggio di Smara

Obiettivo
Situazione passata:
Il centro di educazione e integrazione del villaggio di Smara nei campi profughi Saharwi nasce nel 1996 con un triplice obiettivo:
1- possibilità di un’educazione specializzata e adatta alle caratteristiche dei bambini del centro
2- favorire l’integrazione dei bimbi con handicap
3- aumentare l’autonomia dei bimbi disabili
Situazione attuale:
Attualmente il centro ospita 70 bambini e giovani con età compresa tra 6 e i 28 anni affetti da disabilità di varia natura, ritardo mentale grave, medio e leggero, sindrome di down, sordomuti, autismo e disabilità motorie.
L’orario invernale è dalle 9.00 alle 14.00 ed estivo dalle 7.00 alle 12.30; e tiene conto delle temperature del deserto del Sahara.
Le attività del centro sono organizzate in modo separato per le varie disabilità, in varie fasi: fase sperimentale, educativa, pre-scrittura, scrittura, autonomia, logopedia per sordomuti, laboratorio di falegnameria, riabilitazione motoria e sala di conversazione.
Obiettivo generale del progetto
Migliorare la qualità della vita dei bambini assistiti e dare la possibilità di integrazione a chi non è seguito dal centro.
Necessità urgenti
Costruzione di una sala da utilizzare come refettorio e magazzino del materiale in uso al centro.
Costo 3.000 euro

Condividi